Strachitunt D.O.P.

Strachítunt DOP

La prima diffusione di questo formaggio risale alla fine del ‘700, periodo in cui progressivamente viene abbandonata la produzione estiva di formaggi di monte, più complessa e forse meno remunerativa, in favore di una maggiore produzione di “stracchini quadri”. Accanto a questa tipologia, ricompare la richiesta dello Strachitunt, dal dialetto appunto “stracchino tondo”, come dimostra una successiva relazione della Camera di Commercio del 1889, che sottolinea come questo formaggio fosse apprezzato nei mercati estivi, soprattutto in quello di Londra.
StrachÍtunt D.O.P.
SCHEDA TECNICA

DENOMINAZIONE:
Strachítunt D.O.P.

ZONA DI PRODUZIONE:
Lombardia: provincia di Bergamo.

TIPOLOGIA:
Formaggio grasso a due paste, che può presentare erborinatura, a pasta molle, cruda.

LATTE:
Vaccino, intero, crudo.

CROSTA:
Edibile, rugosa e sottile, di media consistenza, a volte è fiorita e presenta un colore giallognolo, tendente al grigio con il prolungare della stagionatura. Può essere trattata saltuariamente con acqua e sale.

STAGIONATURA:
Periodo minimo di 75 giorni.

PRODUZIONE:
Annuale, estiva (alpeggio).

Scopri come gustarlo

C’è una forma d’arte
che sa accostare
tradizione e futuro,
semplicità e bontà,
ed è guidata da uno strumento infallibile,
il cuore:
è l’arte di fare gli auguri.

Buone feste!